Ultima modifica: 13 Giugno 2022

Il murale dei bambini

Vi era, all’interno del giardino della scuola De Gasperi un muro che era stato deturpato, nottetempo e da ragazzi più grandi, con disegni e frasi oscene, e offerto così, in tutta la sua volgare inciviltà alla visione dei bambini. Inciviltà, non solo per i disegni e le parole, ma anche per la testimonianza di spregio e violazione di uno spazio comune e di un luogo deputato alla cultura.

Ora quel muro è stato trasformato a supporto di una pittura muraria che abbellisce questo spazio frequentato dai bambini, come già fatto, in parte, dalle classi quinte dello scorso anno.

Il murale è stato progettato dalla maestra Angela Cino che poi l’ha realizzato con i suoi alunni della classe 5A, del plesso De Gasperi.

L’opera è stata presentata ai genitori, evento che ha visto gli alunni esibirsi in canti e letture animate.

Con questo lavoro, i ragazzi hanno fatto esperienza di cosa vuol dire prendersi cura di uno spazio comune, trasformandolo da spazio neutro, semplicemente da usare, in spazio pieno di significato, perché modificato in meglio dal proprio impegno, legandolo così ai propri affetti. È questa, secondo noi, la via maestra per insegnare l’etica della cura ed educare alla tutela del bene comune. Significa passare da una pratica di semplice consumo (di oggetti, luoghi…) a un’etica della responsabilità verso tutto l’ambiente che ci circonda. Sono, queste, virtù civiche che pensiamo vadano implementate attraverso la pratica e la testimonianza concreta.

Molti studi accertano che l’incuria e l’abbandono di luoghi e beni induce a comportamenti di ulteriore inciviltà e spregio da parte di molti, e che il bello e la manutenzione di esso possono indurre a comportamenti di maggiore rispetto e tutela.

La bellezza salverà il mondo”, diceva Dostoevskij e questa è anche la nostra speranza e il nostro augurio.

Un sentito ringraziamento va alla Dirigente prof.ssa Maria Anna Buttiglione, sempre molto disponibile nel sostenere queste iniziative; al direttore amministrativo, ai collaboratori scolastici; al signor Luca Luisi che a titolo volontario e gratuito si è offerto di fare i lavori di ripristino dell’intonaco e di preparazione del muro.

 

 

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi