Ultima modifica: 5 Gennaio 2023

Erasmus+

Progetto 2020-1-IT02-KA101-078810

UNA SCUOLA PER VOLARE OLTRE: INNOVAZIONE E INCLUSIONE

L’Istituto Comprensivo “De Gasperi – Stefano da Putignano” partendo dal motto che caratterizza l’intero I.C.  ha realizzato il progetto: “Una scuola per volare oltre: Inclusione e Innovazione”.

L’I.C. coerentemente con le linee guida europee e con l’innovazione in atto nel sistema scolastico italiano, ha assunto l’impegno di orientare le proprie energie alla realizzazione di azioni tese a modernizzare l’organizzazione e la didattica nonché a ottimizzare i modi dell’insegnare per poter così garantire un’offerta qualitativamente elevata e adeguata alle esigenze di apprendimento delle giovani generazioni, anche in funzione delle dinamiche relative alla gestione dei  BES, dei diversamente abili, delle eccellenze e delle classi multiculturali.

Si rende pertanto necessario che il personale in servizio nella scuola acquisisca competenze forti e strutturate, in grado di supportare un significativo processo di innovazione.

L’idea che sostiene il progetto è quella di realizzare attività di job shadowing, Structured courses e training events presso alcune istituzioni scolastiche che concretizzano un’innovativa idea di istruzione e di formazione.

Entrare in contatto con avanzate organizzazioni scolastiche europee e con le loro realtà operative consentirà allo staff dell’I.C. di Putignano di perseguire i seguenti obiettivi prioritari a livello di insegnamento:

– Incrementare l’inclusione e la qualità dell’insegnamento (Bes, migranti, diversamente abili, eccellenze) per un apprendimento permanente che porti alla ricerca di soluzioni pedagogiche e prassi finalizzate al miglioramento della didattica in una realtà multilingue e multiculturale.

– potenziare la formazione linguistica e metodologica per un insegnamento centrato sullo studente, attraverso la realizzazione di materiali motivanti destinati a classi eterogenee e per alunni provenienti da diversi contesti socioculturali.

– favorire l’innovazione e lo sviluppo della qualità dell’intero sistema scolastico.

– sperimentare modelli organizzativi e didattici di avanguardia;

– formarsi ad utilizzare l’approccio CLIL

– puntare alla qualificazione delle competenze professionali (competenze comunicative e relazionali) attraverso l’osservazione diretta, la pratica, lo scambio e il confronto faccia a faccia;

– orientare il proprio operato a una politica di internazionalizzazione, nell’ottica di uno sviluppo europeo, avvalendosi della collaborazione con soggetti e sistemi qualificati.

– operare all’interno di una rete di scuole internazionali attraverso differenti piattaforme online (eTwinning);

Le esperienze di job shadowing, Structured courses e training events   risulteranno senza dubbio incisive anche per il raggiungimento dei seguenti obiettivi di istituto:

– acquisizione di nuove competenze didattico-metodologiche;

–  acquisizione di nuove competenze organizzativo-gestionali;

– permettere agli insegnanti di tutte le discipline e al personale non docente di migliorare il livello linguistico posseduto della lingua inglese

–  aumento della determinazione ad affrontare nuove sfide;

– miglioramento della capacità di promuovere e sostenere l’innovazione;

– potenziamento della capacità di internazionalizzare i curricoli e le scelte formative;

– Improvement delle competenze manageriali/abilità in lingua inglese per lavorare ai progetti europei

– inserimento dell’Istituto in un circuito di modernità e di sviluppo europeo;

– innovazione nelle metodologie di insegnamento-apprendimento attraverso le Tic e potenziamento delle competenze nell’uso didattico – formativo delle stesse.

Gli attori

Ad ogni esperienza di mobilità parteciperanno circa 10 insegnanti di scuola dell’infanzia,  primaria e secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo e  2 amministrativi,  distinti in due gruppi:

  1. Docenti di discipline non linguistiche e amministrativi con una conoscenza della lingua inglese attestata ai livelli dall’A1/A2.
  2. Docenti di inglese già in possesso dei livelli di padronanza delle rispettive lingue comunitarie B1, B2, C1 e C2.

Nel corso dell’a.s. 2019-2020 i partecipanti hanno costituito un gruppo di lavoro per condurre un progetto eTwinning di istituto in modalità verticale, (progetto di cui l’I.C. è fondatore insieme ad una scuola Olndese) per progettare e sperimentare  interventi didattici con metodologia attraverso le TIC  e il confronto didattico-metodologico con scuole partner internazionali.

E’ tuttavia prevista una diffusione capillare dei risultati e delle esperienze affinché tutti i portatori di interesse possano trarne beneficio.

I partecipanti ai job shadowing, Structured courses e training events   sono stati scelti con un sistema di selezione equo e trasparente, condiviso nel collegio dei Docenti unitario, e secondo i seguenti requisiti deliberati dallo stesso Collegio dei Docenti:

-Svolgere attività di interesse sul piano didattico e disciplinare coinvolgendo un numero di alunni cospicuo.

-Assumere compiti e responsabilità nel coordinamento di attività della scuola di supporto organizzativo al dirigente e attività anche in orario extracurriculare

-Curare attività di formazione personale sperimenta e contribuisce all’innovazione educativa attraverso metodologie informatiche

-Utilizzare e implementare buone pratiche didattiche, documenta la propria ricerca/esperienza e si attiva per metterla a disposizione dei colleghi

-Possedere conoscenze base della lingua inglese certificabili

– motivazione a partecipare ai processi di innovazione in atto;

– capacità relazionali;

I ruoli dei partecipanti nelle attività:

-Comitato di Valutazione/Gruppo di progetto

-Il dirigente scolastico:

-Gruppo dei docenti e amministtrativi partecipanti al progetto

-Collegio dei Docenti (tutti i docenti dell’Istituto): fruiranno della disseminazione dei risultati e dei prodotti del progetto

Il precorso progettuale

Il piano delle attività prevede per ogni esperienza di job shadowing,  Structured courses e training events

una fase di preparazione che consiste in:

-azioni per la conoscenza preliminare delle scuole ospitanti, iniziative di confronto e di scambio attraverso i canali digitali;

-incontri formativi preparatorii del gruppo di mobilità sulle tecnologie digitali e Formazione linguistica e metodologica;

-redazione del programma e della timeline di ogni mobilità;

– preparazione del materiale per la documentazione e la valutazione delle esperienze.

– selezione e contatti con il formatore interno madrelingua di inglese; costruzione di griglie, questionari di placement di livello, ecc.

– progettazione con il formatore interno/tutor per le tecnologie digitali: costruzione di griglie, questionari di placement, ecc.

– incontro con i partecipanti e progettazione della ricerca-azione di istituto (chi fa cosa e come, griglie di lavoro, iscrizioni ai progetti eTwinning di istituto, ecc.).

-illustrazione del progetto Erasmus + al Collegio dei docenti unitario

una fase di azione che consiste nella:

-la realizzazione dei job shadowing,  Structured courses e training events   secondo la timeline e il programma definiti;

-la compilazione del materiale per la rendicontazione e la diffusione delle esperienze;

-la realizzazione di azioni di disseminazione sia all’interno dell’Istituto al fine di favorire il coinvolgimento di tutti e di stimolare la motivazione all’innovazione e sia all’esterno per una divulgazione rivolta agli stakeholder territoriali ed extraterritoriali;

-la revisione dei curricoli e del piano dell’offerta formativa;

-la sperimentazione di nuovi modelli metodologico – didattici.

Una fase di verifica/valutazione/revisione conclusiva che consiste ne:

-l’analisi e la riflessione condivisa sulle esperienze intraprese;

– la compilazione di un rapporto di valutazione;

-la raccolta e l’elaborazione di dati per l’(auto)valutazione dell’impatto dell’esperienza formativa dei partecipanti.

-l’analisi delle criticità e l’individuazione di eventuali migliorie da apportare al progetto nella prospettiva di una replicabilità futura.

– la valutazione in itinere del progetto attraverso strumenti strutturati, aperti e colloqui individuali con i partecipanti e con il Comitato di Valutazione

– la redazione di articoli su testate locali

– la relazione al Collegio dei Docenti

L’impatto atteso riguarda la capacità di promuovere, sostenere e gestire l’innovazione nei suoi aspetti principali e precisamente: nell’organizzazione spazio – temporale degli ambienti di apprendimento; nell’organizzazione flessibile dei gruppi di alunni; nella gestione della multiculturalità e dei bisogni speciali; nell’uso di nuove metodologie e strategie per l’apprendimento; nell’utilizzo diffuso delle ICT.

Esempi di possibile riprogettazione e disseminazione da attuarsi in toto o in parte:

-Messa a sistema, riprogettazione (work in progress)

-Potenziamento dell’ambiente di formazione a distanza (google classroom) come repository dei materiali creati e per lo scambio all’interno dell’istituto

-Uso della nostra utenza su eTwinning per la condivisione di materiali e buone pratiche e per la costituzione di futuri gemellaggi virtuali;

-Disseminazione su bacheche dedicate negli ingressi delle nostre scuole (foto, documentazione, ecc.)

-Disseminazione su siti e portali di organizzazioni di politiche educative e inclusive

-Disseminazione attraverso comunicazioni al Collegio dei Docenti Unitario;

-Inserimento del progetto tra le iniziative continuative e a lungo termine dell’Istituto.

Il feedback auspicato è pertanto un movimento in avanti nella direzione dell’innovazione e dell’inclusione che incida sugli atteggiamenti e sulle competenze dei docenti e, conseguentemente, sull’internazionalizzazione del sistema e sul successo scolastico di tutti gli alunni.

project-2020-1-IT02-KA101-078810

A school to fly further

RELAZIONI FINALI

Contegiacomo-relazione-finale-erasmus

DAmbruoso-relazione-erasmus

Florenzio-relazione-finale-Erasmus

Gallo-Relazione-finale-attività-di-mobilità-Erasmus-KA1-prof-Nicola-GALLO

Leone-relazione-finale-ERASMUS-

Loliva-Relazione-finale-Erasmus-Saragozza

Loparco-RELAZIONE-FINALE-ERASMUS

MIccolis-Relazione-finale-progetto-Erasmus

Pagliarulo-Relazione-finale-Erasmus

Schettini-REPORT-FINALE-E-RELAZIONE-DISSEMINAZIONE-erasmus-

Schettini-scheda_KA1_job_job-shadowing-Spagna

Todisco-RELAZIONE-finale-ALLA-MOBILITA

AN_VENTRELLA_RELAZIONE-JOB-SHADOWING-SARAGOZZA

 

 

 

 

 

 

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi